POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 17 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

tasse e tributi | 12 Aprile 2019

Forfettari, passaggio immediato senza aspettare il triennio

di La Redazione

Chi è in possesso dei requisiti può transitare dal regime ordinario in deroga al vincolo triennale. Lo precisa una nuova risposta delle Entrate.  

Coloro che hanno adottato il regime ordinario, se posseggono i requisiti di legge, possono passare al regime forfettario senza dover attendere il decorso del vincolo triennale correlato all’esercizio tacito dell’opzione per il regime contabile semplificato. A specificarlo è l'Agenzia delle Entrate tramite la risposta n. 107 pubblicata ieri.

 

Il caso. L'istante è un dottore commercialista che ha adottato fino al periodo d’imposta 2016 il regime contabile semplificato per gli esercenti arti e professioni. Nel 2017, pur avendo i requisiti per accedere al regime naturale forfettario, ha manifestato, con la presentazione della dichiarazione IVA, l’opzione di rinnovo tacito per il regime contabile semplificato. Tramite interpello, chiede all'Amministrazione finanziaria se gli sia possibile applicare il regime naturale forfettario a partire dal 1° gennaio 2019, senza necessità di rispettare il vincolo triennale correlato all’esercizio tacito dell’opzione per il regime contabile semplificato.

 

Le indicazioni delle Entrate. Positiva la risposta dell'Agenzia al quesito. «Al caso di specie - scrive l'Amministrazione finanziaria - si applica quanto disposto dall’art. 1 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 442, secondo il quale - in deroga al vincolo triennale disposto dall’art. 3 del medesimo decreto nel caso di opzione per regimi di determinazione dell’imposta - è possibile “la variazione dell'opzione e della revoca nel caso di modifica del relativo sistema in conseguenza di nuove disposizioni normative» (cfr Circolare  4 aprile 2016, n. 10/E, paragrafo 3.1.1). Pertanto il contribuente, in possesso dei requisiti per accedere al regime forfettario, può transitare dal regime di tassazione ordinario a quello forfettario già a partire dal periodo d’imposta 2019.

 

(Fonte: fiscopiu.it)

 



Qui la risposta dell’Agenzia delle Entrate dell’11 aprile 2019, n. 107