POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 19 gennaio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

assicurazione | 18 Giugno 2018

Attuazione della direttiva UE sulla distribuzione assicurativa: il decreto in G.U.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo che – in attuazione della Direttiva comunitaria 20 gennaio n. 2016/97 – introduce nuove regole in materia di distribuzione assicurativa. Il decreto interviene a modifica di alcune previsioni contenute nel d.lgs. n. 209/2005.

Approdato in Gazzetta Ufficiale (n. 138 del 16 giugno 2018) il decreto legislativo che attua le direttiva UE (n. 2016/97) sulla distribuzione assicurativa.

Il provvedimento vuole offrire maggiori garanzie per i clienti. Si prevede che le imprese di assicurazione o di riassicurazione, nonché gli intermediari assicurativi (anche a titolo accessorio) e riassicurativi, debbano adottare misure specifiche per la segnalazione al proprio interno, da parte del personale, di fatti che possano costituire violazioni delle norme che disciplinano l’attività svolta.
Queste i principali aspetti che intervengono a modifica della disciplina contenuta nel d.lgs. n. 209/2005:
- ampliamento dei sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie,
- l'IVASS può sospendere in via cautelare, per un periodo non superiore a novanta giorni, la commercializzazione del prodotto in caso di fondato sospetto di violazione delle disposizioni, nonché delle norme in materia di requisiti di Governo e controllo del prodotto,
- predisposizione di un Organismo ad hoc per la registrazione degli intermediari assicurativi e riassicurativi, impegnato altresì a promuovere la diffusione dei principi di correttezza e diligenza professionale.
Inoltre le imprese di assicurazione e gli intermediari che realizzano prodotti assicurativi da vendere ai clienti sono tenute a redigere i seguenti documenti:
a) documento informativo precontrattuale per i prodotti assicurativi danni di cui all'articolo 185-bis, redatto in conformità a quanto stabilito dal regolamento di esecuzione (UE) 2017/1469 dell'11 agosto 2017 (DIP);
b) documento informativo precontrattuale per i prodotti assicurativi vita di cui all'articolo 185-ter, diversi da quelli indicati alla lettera c) (DIP - Vita).

(Fonte: fiscopiu.it)



Qui il decreto del 21 maggio 2018, n. 68; in G.U. del 16 giugno 2018, n. 138