POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 04 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

modello unico persone fisiche | 23 Dicembre 2015

Online le bozze di Unico PF 2016

Pubblicati, il 22 dicembre 2015, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, i nuovi Modelli segnano il debutto in dichiarazione per lo school bonus, il patent box e il nuovo regime forfettario.

Modelli dichiarativi 2016, è il turno di Unico Persone Fisiche 2016. Le bozze sono online dal 22 dicembre sul sito delle Entrate e ospitano al loro interno molte novità. Tra queste, lo school bonus, ovvero il credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali in denaro effettuate nel 2015 in favore delle scuole, destinate agli investimenti per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per il sostegno a interventi che migliorino l’impiegabilità degli studenti.
E non solo. Debutta in dichiarazione anche il nuovo regime opzionale per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni (novità della Stabilità 2015) che consente, a decorrere dal 2015, di determinare in misura forfettaria il reddito con applicazione dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF, delle addizionali all’IRPEF e dell’IRAP, pari al 15% (resta comunque ferma la possibilità per chi ha avviato una nuova attività nel 2015 di avvalersi della proroga del regime fiscale di vantaggio previsto per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità).
Nuovo ingresso anche per il patent box, che trova spazio nei quadri relativi ai redditi d’impresa in contabilità ordinaria e semplificata.
Presente anche il Bonus IRPEF a favore dei lavoratori dipendenti e assimilati con un reddito fino a 26 mila Euro, che passa da 640 a 960 Euro l'anno.
Nel modello, infine, è inserita l’identificazione di dichiarazione integrativa a seguito di ricevimento delle lettere di compliance (codice 2), che si affianca alla tradizionale dichiarazione integrativa (codice 1).

(Fonte: www.fiscopiu.it)