Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
FINANZA e TRIBUTI

decorrenza anno solare | 08 Maggio 2015

Niente astronomia, il Fisco guarda il calendario: l’anno solare inizia l’1 gennaio

  L’anno solare, fiscalmente parlando, inizia l’1 gennaio e si chiude il 31 dicembre: non si può applicare, per esso, il concetto di anno solare astronomico, relativo all’equinozio di primavera.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – T, ordinanza n. 9014/15; depositata il 6 maggio)

 

Cos’è l’anno solare? Quando inizia? E quando finisce? Sembra una questione di lana caprina, ma per finire in Cassazione deve avere la sua importanza. La Suprema Corte, infatti, si è trovata a dover ribadire con ordinanza del 6 maggio 2015, n. 9014 che cosa si intenda per anno solare ai fini fiscali.
Il caso. Una società esercente autotrasporti aveva compensato il credito derivante dalle Accise sugli autotrasporti oltre i termini di legge, ritenendo che l’anno solare decorresse dall’Equinozio di primavera. La Cassazione ha ribadito che con plurime sentenze e con indirizzo ormai consolidato l’anno solare deve essere quello che decorre dal primo gennaio e termina il 31 dicembre. Cosa che può sembrare scontata, ma la Commissione Tributaria Regionale si era espressa, affermando che per anno solare si intenda espressamente: “il lasso temporale tra due passaggi consecutivi del sole all’equinozio di primavera pari a 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi sui cui si regola l’anno civile”, dando di conseguenza ragione al contribuente, e rafforzando il proprio giudizio sostenendo che ogni altra definizione di anno solare costituiva una forzatura palese e arbitraria.
Alla sentenza di appello si era opposta l’Agenzia delle Dogane, presentando il ricorso poi accolto dalla Cassazione, la quale ha ribadito quanto già affermato nel d.p.r. n. 277/2000 nel quale si riferisce che la nozione di anno solare sia da intendere a quella tra il 1° gennaio e il 31 dicembre. Analoghi riscontri nell'art. 7, comma 1, d.p.r. n. 917/1986 e nell'art. 73, comma 3, d.p.r. n. 633/1972.

(fonte: www.fiscopiu.it)