POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 30 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

risarcimento danni | 03 Settembre 2020

Chi paga i danni al passeggero di un volo cancellato che si ferisce in hotel: il vettore o l’albergatore?

di Giulia Milizia

L’art. 9 §. 1 Lett. b), del Regolamento (CE) n. 261/2004, che istituisce norme comuni in materia di compensazione e assistenza per passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione o ritardo prolungato di un volo e che abroga il Regolamento (CEE) n. 295/91, deve essere interpretato nel senso che l’obbligo incombente al vettore aereo, in forza di detta disposizione, di offrire gratuitamente ai passeggeri che vi sono contemplati una sistemazione in albergo non comporta che tale vettore sia tenuto ad assumersi l’onere delle modalità di sistemazione in albergo come tali sì che, in base a tale Regolamento, non può essere tenuto a risarcire tale passeggero per i danni causati da una colpa commessa dal personale dell'hotel suddetto.

(Corte di Giustizia UE, Ottava Sezione, sentenza 3 settembre 2020, causa C-530/19)

È quanto deciso dalla CGUE nella sentenza EU:C:2020:635, C-530/19 depositata il 3 settembre. Nella stessa data, sempre sull’indennizzo dei danni da overbooking, ritardo etc., la CGUE ha stabilito che il passeggero, il cui volo abbia subito...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.