POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 25 giugno 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

tutela dei consumatori | 23 Maggio 2019

Acquisto a distanza: se il bene è viziato il consumatore deve anticipare le spese per il ripristino della conformità

di Ivan Libero Nocera - Avvocato in Torino - Weigmann Studio Legale e assegnista di ricerca presso l'Università di Brescia

A meno che tali spese non costituiscano un onere tale da dissuaderlo dal far valere i propri diritti: invero il ripristino della conformità del bene deve avvenire senza spese per il consumatore al quale deve essere assicurata una tutela completa ed efficace contro un’inesatta esecuzione degli obblighi del venditore.  

(Corte di Giustizia UE, Prima Sezione, sentenza 23 maggio 2019, causa C-52/18)

Lo afferma la Corte di Giustizia nella sentenza resa alla causa C-52/18 del 23 maggio 2019 (ECLI:EU:C:2019:447).   La vicenda. La fattispecie al centro della controversia riguarda un cittadino tedesco che, dopo aver acquistato per telefono...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.