Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 22 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

litispendenza | 02 Gennaio 2018

L’Autorità di conciliazione e il giudice sono equiparabili in caso di litispendenza

di Francesca Catassi

Ai sensi della Convenzione di Lugano II, in una situazione di litispendenza, un “giudice” è considerato adito dalla data di instaurazione della procedura obbligatoria di conciliazione dinanzi all’autorità di conciliazione.

(Corte di Giustizia UE, Seconda Sezione, sentenza 20 dicembre 2017, causa C-467/16)

Così ha stabilito la Corte di giustizia dell’Unione europea con sentenza del 20 dicembre 2017 (C-467/16, ECLI:EU:C:2017:993). Il caso. Una signora residente in Svizzera è la figlia di una signora che riceveva in Germania prestazioni...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.