POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 febbraio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

diritto e alimentazione | 13 Settembre 2017

OGM vietati solo se è manifesto un grave rischio per la salute

di Ivan Libero Nocera - Avvocato in Torino - Studio Groder e assegnista di ricerca presso l'Università di Brescia​

Gli Stati membri non possono adottare misure di emergenza relative ad alimenti e mangimi geneticamente modificati senza che sia evidente l’esistenza di un grave rischio per la salute o per l’ambiente.

(Corte di Giustizia UE, Sezione Terza, sentenza 13 settembre 2017, causa C-111/16)

Lo afferma la Corte di Giustizia nella sentenza resa alla causa C-111/16 del 13 settembre 2017 (ECLI:EU:C:2017:676). L’autorizzazione al commercio di mais OGM. Con la decisione del 22 aprile 1998 la Commissione ha autorizzato l’immissione...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.