Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

mediazione | 17 Febbraio 2017

Controversie tra consumatori e professionisti: mediazione obbligatoria, intervento dell’avvocato e abbandono della procedura

di Giulia Milizia

L’Avvocato generale della CGUE ha dettato le linee guida sulla mediazione obbligatoria, chiarendo che quest’ultima trova applicazione anche alle controversie tra consumatori e professionisti. L’art. 1 direttiva n. 11/2013 (risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori) non osta ad una normativa nazionale che subordini il previo esperimento di una mediazione obbligatoria (procedimento extragiudiaziale) alla ricevibilità della domanda giudiziale proposta da un consumatore nei confronti di un professionista e vertente su un contratto di prestazione di servizi, purchè tale normativa non impedisca alle parti l’accesso alla giustizia, circostanza che spetta al giudice del rinvio verificare.

(Avvocato generale, conclusioni, 16 febbraio 2017, causa C-75/16)

L’art. 8, lett. b), direttiva 2013/11 osta alle norme nazionali che impongono, in questi casi, l’assistenza obbligatoria del legale «per le controversie rientranti nel campo di applicazione di tale direttiva, quale circoscritto dall’art....

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.