POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 07 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

Pubblica sicurezza  | 21 Gennaio 2021

Il tifoso aggressivo può essere identificato anche con l’aiuto delle immagini poco nitide

di Stefano Manzelli

La valutazione discrezionale del questore finalizzata all’imposizione del divieto di partecipazione a manifestazioni sportive per il tifoso violento si deve basare su elementi gravi, precisi e concordanti. Come le indicazioni fornite alla polizia dai filmati estrapolati dagli impianti di videosorveglianza e la presenza di ferite in volto. Anche se le immagini sono poco chiare e impediscono di riconoscere i dettagli dei soggetti e la targa del veicolo.

(Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 317/21; depositata l’11 gennaio)

Lo ha evidenziato il Consiglio di stato, sez. III, con la sentenza n. 317 dell’11 gennaio 2021.   Un tifoso particolarmente aggressivo è stato denunciato per rissa aggravata a margine di un incontro di calcio. A seguito del...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.