POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 23 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia | 17 Settembre 2020

Indetto il concorso pubblico per 1000 operatori giudiziari

di La Redazione

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il concorso pubblico per il reclutamento di mille operatori giudiziari con contratto di lavoro a tempo determinato della durata di 24 mesi da inquadrare nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Amministrazione giudiziaria.

Sulla Gazzetta Ufficiale - 4ᵃ serie speciale del 15 settembre 2020, n. 72 è stato pubblicato il concorso indetto dal Ministero della Giustizia «per la copertura di complessive mille unità di personale non dirigenziale, a tempo determinato della durata di ventiquattro mesi, per il profilo di operatore giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia - Amministrazione giudiziaria, ad eccezione della Regione Valle d'Aosta».

 

La procedura concorsuale è stata prevista con c.d. decreto Rilancio si presenta come particolarmente innovativa per le modalità di reclutamento e per essere espressamente riservata, ferma restando la riserva di legge prevista dal codice dell’ordinamento militare, a chi ha già svolto positivamente attività di formazione e tirocinio presso l’Amministrazione Giudiziaria.
Ai fini dell’ammissione e dunque della partecipazione del concorso, la domanda dovrà essere inviata, esclusivamente per via telematica, entro il termine perentorio di 30 giorni dalla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

 

Di seguito le dichiarazioni rilasciate del Ministro Bonafede: «Questo provvedimento rappresenta un altro fondamentale tassello per restituire a cittadini e imprese un servizio giustizia più efficiente. Si tratta infatti di un ulteriore concreto passo avanti per dotare il sistema di quelle risorse di cui ha assoluto bisogno».

 



Qui il concorso del Ministero della Giustizia; in G.U. del 15 settembre 2020, n. 72