POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 27 gennaio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

privacy | 10 Dicembre 2019

Controllo sui grandi sistemi informativi U.E.: a Bruxelles nasce una nuova Commissione

di La Redazione

È stata istituita a Bruxelles una nuova Commissione, coordinata da Giuseppe Busia, Segretario Generale del Garante italiano, per il controllo sul trattamento dei dati svolto nell’ambito dei grandi sistemi informativi dell’Unione Europea.

Sarà questo il ruolo della nuova struttura istituita a Bruxelles. Si tratta di una Commissione di Controllo Coordinato (questo il nome ad hoc) che rafforzerà la cooperazione tra le diverse Autorità di controllo degli Stati extra-U.E..
Essa si occuperà di vigilare sui sistemi informativi e sugli organismi e agenzie operanti nei settori di frontiere, di migrazione, di cooperazione di polizia e giudiziaria e del mercato interno. Tra i suoi compiti vi è anche quello di sostenere le Autorità garanti della protezione dei dati personali nello svolgimento di audit e ispezioni.
Essa si riunirà almeno due volte l’anno in composizione variabile a seconda del sistema informativo, dell’organo e dell’agenzia soggetti a vigilanza.
Durante la prima riunione è stato eletto Giuseppe Busia dell’Autorità di controllo italiana come coordinatore e Iris Gnedler dell’Autorità federale tedesca in qualità di vice-coordinatore, con mandato di 2 anni e è stato adottato il regolamento interno ad essa.