POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 13 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

ultime dal cdm | 22 Ottobre 2019

Sportello telematico dell’automobilista e decreto sisma: via libera del Governo

di La Redazione

Il Consiglio dei Ministri n. 10 di lunedì 21 ottobre ha approvato le modifiche al d.P.R. n. 358/2000 in materia di Sportello telematico dell’automobilista e un d.l. che introduce interventi urgenti per il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti dal sisma.  

Sportello telematico dell’automobilista. Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, un regolamento da adottare con d.P.R., che introduce modifiche al d.P.R. n. 358/2000 in materia di Sportello telematico dell’automobilista. Al tal fine il testo introduce modifiche coerenti con il nuovo assetto normativo tenuto conto, in particolar modo, del ruolo di “centro unico di servizio” affidato al Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e del personale del Ministero.
Inoltre, in Consiglio dei Ministri, ha approvato un regolamento che introduce modifiche al d.P.R. n. 495/1992 in materia di idoneità psicofisica dei soggetti che hanno subito il trapianto di organo per il conseguimento e la conferma di validità della patente di guida.

 

Decreto sisma. Infine, nel corso del Consiglio dei Ministri di ieri, è stato approvato un d.l. che introduce interventi urgenti per il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti dal sisma. Tra le novità, il decreto prevede:
- la riduzione del 60% degli importi da restituire in relazione alla cosiddetta “Busta paga pesante”, ossia il taglio degli oneri fiscali, previdenziali e assistenziali sospesi dall’agosto 2016 a tutto il 2017 e che non dovranno essere più restituiti integralmente, ma solo nella misura del 40%;
- per la ricostruzione privata, una procedura accelerata per l’avvio dei lavori basata sulla certificazione redatta dai professionisti;
- misure per agevolare l’approvazione dei progetti di ricostruzione;
- per la ricostruzione degli edifici pubblici, l’attribuzione della priorità agli edifici scolastici;
- per favorire lo smaltimento delle macerie, l’obbligo di aggiornamento per le Regioni del piano per la gestione delle macerie e dei rifiuti.