POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 15 ottobre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

ultime dal cdm | 05 Settembre 2019

Da Palazzo Chigi la cerimonia di insediamento del nuovo Esecutivo

di La Redazione

A partire dalle ore 10 di giovedì 5 settembre si è svolta a Palazzo Chigi la cerimonia di insediamento del nuovo Governo di Giuseppe Conte. A seguire la prima riunione del Consiglio dei Ministri.

Dopo il giuramento nelle mani del Presidente della Repubblica al Quirinale è iniziata, a Palazzo Chigi, la cerimonia di insediamento del nuovo Governo. Il Presidente del Consiglio viene accompagnato nella Sala dei Galeoni dove riceve in consegna la campanella del Consiglio dei Ministri, con la presenza del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri uscente, Giancarlo Giorgetti e il Sottosegretario designato, Riccardo Fraccaro.

 

I Ministri. Sulla formazione dell’Esecutivo troviamo alcune conferme e alcune novità. Partendo dai Ministeri con portafoglio, agli Affari Esteri va Luigi Di Maio, all’Interno Luciana Lamorgese, alla Giustizia si conferma Alfonso Bonafede, alla Difesa Lorenzo Guerini, al ministero dell’Economia e Finanze troviamo Roberto Guatieri e allo Sviluppo Economico sale Stefano Patuanelli. Al ministero delle Politiche agricole alimentari Teresa Bellanova, all’Ambiente Sergio Costa, alle Infrastrutture e trasporti Paola De Micheli. Al ministero del Lavoro Nunzia Catalfo, al ministero dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti. Infine al ministero dei Beni e attività culturali Dario Franceschini e al ministero della Salute Roberto Speranza.
Seguono poi i ministri senza portafoglio, dove troviamo, tra i tanti, ai Rapporti col Parlamento Federico D’Incà e alla Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone.
Al termine della cerimonia di insediamento vi è stata la prima riunione del Consiglio dei Ministri (cdm n. 1), in cui, dopo il conferimento ai Ministri senza portafoglio degli incarichi specifici, è stato deliberato l'esercizio dei poteri speciali in relazione all'informativa notificata dalle società Linkem S.p.A., Vodafone S.p.A., Tim S.p.A., Wind S.p.A. e Fastweb S.p.A., relativa agli accordi aventi ad oggetto l'acquisto di beni per la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione delle reti inerenti i servizi di comunicazione a banda larga su tecnologia 5G (Golden Power).