POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 20 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

scuola | 22 Agosto 2019

Educazione civica obbligatoria: in Gazzetta la legge

di La Redazione

«L'educazione civica contribuisce a formare cittadini responsabili e attivi e a promuovere la partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale delle comunità, nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri». Così la l. n. 92/2019, pubblicata in G.U. n. 195/2019 del 21 agosto, che introduce come insegnamento scolastico obbligatorio quello dell’educazione civica.  

Un libro in più non può far male. È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge che introduce l’insegnamento scolastico dell’educazione civica, la cui vigenza decorrerà dal 5 settembre 2019.
L’educazione civica torna così a settembre sui banchi di scuola con l’obiettivo di formare cittadini responsabili e attivi, sviluppando nelle istituzioni scolastiche la conoscenza della Costituzione italiana e delle istituzioni dell’Unione europea per promuovere i principi della legalità, della sostenibilità ambientale e il diritto alla salute e al benessere della persona.
Il testo della legge, così come licenziato in via definitiva dal Senato nei giorni scorsi, prevede l’obbligatorietà di almeno un’ora di tale insegnamento, nella scuola sia primaria che secondaria e, in quest’ultima, sarà anche oggetto di esame.

 



Qui la legge 20 agosto 2019, n. 92; in G.U. del 21 agosto 2019, n. 195