POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 13 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia | 29 Luglio 2019

Assunzioni dal Ministero della Giustizia: al via il concorso per oltre 2mila funzionari

di La Redazione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, 4° Serie Speciale, n. 59 del 26 luglio, il concorso pubblico «per la copertura di duemilatrecentoventinove posti di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di funzionario, da inquadrare nell'area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia».

Il concorso è stato bandito, per il Ministero della Giustizia, dal Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il tramite della Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM). Nello specifico, il bando di concorso, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, 4° Serie Speciale, del 26 luglio 2019, n. 59, prevede l’assunzione di 2242 funzionari giudiziari per l’amministrazione giudiziaria, destinati agli uffici giudiziari; 67 Funzionari per l’amministrazione minorile; 20 funzionari dell’organizzazione e delle relazioni per l’amministrazione penitenziaria.

 

Procedura. Le domande, con l’attestazione del possesso dei requisiti indicati dal bando, dovranno essere presentate entro 45 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta per via telematica, compilando il modulo disponibile online. Per l'espletamento della fase preselettiva e selettiva, sia scritta sia orale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze della commissione esaminatrice, si avvarrà di Formez PA. Il concorso sarà strutturato sulla base di una prova preselettiva, con quesiti a risposta multipla in materia di diritto amministrativo e costituzionale. La preselezione è funzionale all’ammissione alla prova scritta, alla quale seguirà poi la prova orale.

 

Soddisfazione del Ministro. Il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, ha così commentato la pubblicazione del concorso: «Avevo promesso già dai primi giorni del mio mandato forti investimenti in risorse umane per gli uffici giudiziari, per le strutture minorili e per l’amministrazione penitenziaria. Dopo appena sei mesi dagli importanti stanziamenti in legge di stabilità per un piano di assunzioni senza precedenti, ecco il primo dei concorsi per uno dei profili più importanti della giustizia italiana».

 



Qui il bando di concorso della Commissione per l’attuazione del progetto RIPAM; in G.U., 4° Serie Speciale, del 26 luglio 2019, n. 59