POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 21 gennaio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

whistleblowing | 18 Gennaio 2019

Indicazioni dal Ministero per la gestione delle segnalazioni del whistleblower

di La Redazione

E’ stata pubblicata sul sito del Ministero della Giustizia la circolare del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza n. 1 del 17 gennaio 2019 recante gli indirizzi operativi per la gestione delle segnalazioni del dipendente pubblico in caso di illeciti ai sensi dell’art. 54-bis d.lgs. n. 165/2001.  

Gestione delle segnalazioni. In attesa della pubblicazione, da parte dell’ANAC, del software open source che consente la compilazione, l’invio e la ricezione delle segnalazioni di illecito da parte di dipendenti/utenti interni di una amministrazione e considerando che è stata avviata un’analisi preliminare dell’adeguamento del software medesimo alle peculiarità dei sistemi del dominio giustizia, il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza presso il Ministero della Giustizia ha fornito alcuni indirizzi operativi con la circolare n. 1 del 17 gennaio 2019.
La procedura di gestione delle segnalazioni al RPCT di cui all’art. 54-bis d.lgs. n. 165/2001 continuerà dunque a svolgersi con una prima fase di trasmissione mediante lo specifico modulo – allegato alla circolare in commento e pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito -; seguita dall’apertura delle buste con assegnazione di un codice sostitutivo da apporre sul modulo. Farà poi seguito la trattazione della segnalazione da parte del RPCT, coadiuvato dai componenti dell’istituendo Gruppo di lavoro ed il controllo preliminare di ammissibilità. Il procedimento si conclude con l’adozione dei provvedimenti di archiviazione oppure di assegnazione ai soggetti competenti per l’istruttoria o per l’adozione dei provvedimenti necessari.