POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 09 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

professione forense | 19 Dicembre 2018

Modifiche organizzative presso il Consiglio di Stato

di La Redazione

Con due distinti decreti firmati dal Presidente del Consiglio di Stato Patroni Griffi, viene data notizia della trasformazione della Seconda Sezione da consultiva a giurisdizionale, nonché dell’istituzione di un Ufficio per il processo amministrativo presso ogni Sezione giurisdizionale del Consiglio di Stato. Entrambe le novità saranno operative dal 1° gennaio 2019.  

Smaltimento arretrati. Con il decreto n. 176 del 14 dicembre, la Seconda Sezione del Consiglio di Stato viene trasformata da consultiva a giurisdizionale. Tale modifica si è resa necessaria per garantire lo smaltimento dei circa 2850 ricorsi pendenti. Alla Seconda Sezione è attribuita la competenza a decidere tutti i ricorsi pendenti dinanzi alle quattro Sezioni giurisdizionali depositati sino alla data del 31 dicembre 2012, fatti salvi i ricorsi già assegnati ad udienza o per i quali sia stata già fissata una udienza alla data del 31 dicembre 2018 nonché quelli i cui giudizi sono stati, a qualsiasi titolo, sospesi. La trasformazione decorre dal 1° gennaio 2018.

 

Ufficio per il processo amministrativo. Il decreto n. 183 datato 17 dicembre introduce invece l’Ufficio per il processo amministrativo che sarà istituito, a partire dal 1° gennaio 2019, presso ogni Sezione giurisdizionale del Consiglio di Stato. Si tratta di una struttura organizzativa interna all’Ufficio di Segreteria delle Sezioni. Tra i compiti attribuiti all’Ufficio compare l’analisi delle pendenze e dei flussi delle sopravvenienze; l’organizzazione delle udienze tematiche; la compilazione della scheda del fascicolo di causa, indicante la materia e l'esistenza di precedenti specifici; la compilazione della scheda può essere limitata a determinate tipologie di affari, individuate per materia o per anno di iscrizione dell'affare, secondo i criteri fissati dal presidente o suo delegato, l'assistenza ai magistrati nelle attività preparatorie relative ai provvedimenti giurisdizionali, quali ricerche di giurisprudenza, di legislazione, di dottrina e di documentazione; nonchè l'individuazione di questioni su cui si siano delineati o possano delinearsi contrasti di giurisprudenza.

 



Qui il decreto del Consiglio di Stato del 17 dicembre 2018, n. 183

Qui il decreto del Consiglio di Stato del 14 dicembre 2018, n. 176