Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 24 ottobre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
AMMINISTRATIVO

ultime dal cdm | 19 Giugno 2017

Assistenza penale nell’UE: l'ok del Governo all’ordine di indagine europeo

Venerdì 16 giugno 2017, a Palazzo Chigi, si è riunito il Consiglio dei Ministri n. 34. In questa seduta sono stati approvati, in esame definitivo, il decreto legislativo che introduce nell’ordinamento nazionale l’ordine di indagine europeo e un regolamento di modifica del Codice della Strada circa l’idoneità alla guida di persone affette da malattie ematiche.

Così il Consiglio dei Ministri n. 34 riunitosi venerdì 16 giugno 2017 a Palazzo Chigi.

Ordine di indagine europeo. Su proposta del Presidente Gentiloni e del Ministro della Giustizia Orlando, il Governo ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo che introduce nell’Ordinamento Nazionale l’ordine di indagine europeo. Tale provvedimento fa seguito alla recente attuazione della convenzione di Bruxelles del 2000 in tema di assistenza penale.
In particolare, l’ordine di indagine europeo sostituisce il vecchio sistema delle rogatorie e, tramite la diretta ed immeditata corrispondenza tra le autorità competenti dei diversi Stati, è funzionale all’acquisizione della prova sul territorio dell’Unione in materia di sequestro, intercettazioni, ascolto di persone, acquisizione di informazioni presso banche e istituti finanziari.

Modifiche al Codice della Strada. Il Consiglio dei Ministri ha poi approvato un regolamento che modifica le disposizioni vigenti in materia di idoneità psicofisica per il conseguimento e la conferma di validità della patente di guida da parte di persone affette da malattie del sangue. In particolare, tale regolamento abroga una disposizione del regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada emanata nel 1992 che vietava il rilascio nonché la conferma della patente a soggetti colpiti da gravi malattie del sangue.
Nel frattempo, dopo l’approvazione di venerdì del Governo, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 139 del 17 giugno il d. l. n. 89/2017 riguardante «interventi urgenti per assicurare la parità di trattamento dei creditori nel contesto di una ricapitalizzazione precauzionale nel settore creditizio». Il decreto è entrato in vigore lo stesso 17 giugno 2017.