POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 18 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

mediazione | 16 Marzo 2017

Non si può escludere per regolamento la facoltà del mediatore di formulare una proposta di mediazione

di Fabio Valerini - Avvocato cassazionista, Dottore di ricerca nell'Università di Roma Tor Vergata

Il TAR Abruzzo, sede di Pescara, ha preso posizione sul tema relativo alla (il)legittimità di un regolamento di un organismo di mediazione che esclude la possibilità per il mediatore di formulare una proposta di accordo nel caso in cui una parte non intenda partecipare alla mediazione.

(TAR Abruzzo – Pescara, sez. I, sentenza n. 98/17; depositata il 13 marzo)

La sentenza n. 98/2017 depositata il 13 marzo – che sembra sconfessare almeno in parte la recente nota del Ministero della Giustizia proprio sul tema della proposta - però, come vedremo lascia qualche dubbio sia per motivi strettamente...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.