POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 11 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia | 25 Ottobre 2016

Bando per 1000 assunzioni: online il testo del decreto

A seguito della sottoscrizione da parte del Ministro Orlando, è online sul sito del Ministero della Giustizia il testo del decreto che determina i criteri e le priorità delle procedure di assunzione di 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria.

A seguito della sottoscrizione da parte del Ministro Orlando, è online sul sito del Ministero della Giustizia il testo del decreto che determina i criteri e le priorità delle procedure di assunzione di 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria, mediante scorrimento di altre graduatorie in corso di validità o per concorso pubblico ai sensi dell’art 1, commi 2-bis e 2-ter, del d.l. 30 giugno 2016, n. 117, convertito con modificazioni dalla l. n. 161/2016, nonché recante la definizione dei criteri per lo svolgimento delle ulteriori procedure assunzionali previste dall’art. 1, comma 2-quater, dello stesso d.l..

Online il testo del decreto. Il provvedimento si compone di 9 articoli che si sviluppano sui diversi temi relativi all’oggetto del decreto (art. 1), ai posti disponibili (art. 2), alla ripartizione del contingente (art. 3), ai criteri per l’individuazione delle graduatorie oggetto di scorrimento (art. 4), alle modalità e tempistiche dello scorrimento delle graduatorie vigenti (art. 5), agli specifici titoli previdenziali (art. 6), alla preselezione e modalità di svolgimento delle prove (art. 7), alla costituzione del rapporto di lavoro (art. 8), e, infine, alle ulteriori procedure di assunzione (art. 9).

Ripartizione del contingente. In particolare, l’art 3 delinea la ripartizione del contingente: 200 posti sono destinati alle procedure di assunzione mediante scorrimento delle graduatorie in corso di validità ripartiti in 115 per Assistente giudiziario, 55 per Funzionario informatico e 30 per Funzionario contabile; 800 posti sono invece destinati all’assunzione con procedure selettive di concorso pubblico del profilo professionale di Assistente giudiziario.

Specifici titoli preferenziali. L’art. 6, poi, individua i titoli preferenziali di cui all’art. 73 d.l. n. 69/2013, convertito con modifiche dalla l. n. 98/2013, nonché i titoli preferenziali e i meccanismi finalizzati a valorizzare l’esperienza formativa di cui all’art. 50, commi 1-quater e 1-quinquies del d.l. n. 90/2014, convertito, con modificazioni, dalla l. n. 114/2014.

Preselezione e modalità di svolgimento delle prove: l’art. 7. Il Ministero si riserva la facoltà di far precedere le prove d’esame da una prova preselettiva (a risposta multipla), qualora le domande di partecipazione al concorso siano un numero superiore a 5 volte il numero dei posti banditi.

Ulteriori procedure di assunzione. Infine, si prevede che le disposizioni del decreto si applicano alle ulteriori procedure assunzionali di cui all’art. 1, comma 2-quater del d.l. m. 117 del 2016.