POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 25 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

CORTE DEI CONTI | 20 Dicembre 2005

Ministero della Giustizia: danno erariale per il decentramento dell'amministrazione giudiziaria e la revisione degli organici dei giudici di pace

Il capo dipartimento Nicola Cerrato condannato a pagare 90mila euro per le due consulenze esterne. Ma la sentenza riduce l'entità del risarcimento richiesto sottolineando che ci sono state molto riunioni (come dire: la decisione non ha un solo padre)

(Corte dei conti, Sezione Lazio, sentenza n.2543/05; depositata il 10 novembre)

Affidare obiettivi fissati dal ministro della Giustizia nella direttiva annuale a consulenze esterne piuttosto che alle risorse interne può costare molto caro al dirigente che le ha autorizzate: deve risarcire il danno all'erario. Del resto, si può ricorrere...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.