POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 27 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

DIRITTO D'AUTORE | 28 Ottobre 2005

La caccia "on-line" ai pirati di opere protette non può violare (troppo) la privacy

L'Autorità francese (Cnil) boccia i sistemi automatici di tracciamento escogitati da quattro organizzazioni di autori e produttori musicali. La loro invasività (eccessiva) non può essere ritenuta proporzionata alle finalità perseguite

Lotta al peer-to-peer (P2P) e tutela sacrosanta dei diritti d'autore non possono spalancare le porte a violazioni della privacy sistematiche e sproporzionate. È quanto la francese Cnil (Commission Nationale de l'Informatique et des Libertés) ha fatto...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.