POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 25 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

GIURISDIZIONI DI MERITO | 25 Ottobre 2005

La partita alle 16 del sabato, il sindaco di Catania poteva "bloccarla"

Legittima, secondo il Tar Sicilia, l'ordinanza con la quale Scapagnini aveva vietato per cinque ore gli eventi sportivi. Sufficiente l'ordinanza contingibile ed urgente o, come ha fatto, con atto emanato quale commissario all'emergenza traffico

(Tar Sicilia, sezione di Catania, sentenza n. 1490/05; depositata il 28 settembre)

Aveva agito in piena legttimità il sindaco di Catania, Umberto Scapagnini, emanando l'ordinanza che sabato 6 settembre scorso vietava per cinque ore, dalle 15 alle 20, ogni manifestazione sportiva nello stadio comunale e sull'intero territorio cittadino,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.