POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 21 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

CONSIGLIO DI STATO | 15 Giugno 2005

Per fare il vigile urbano non è indispensabile un occhio di lince

Un regolamento comunale eccessivamente restrittivo pretendeva dieci decimi senza correzione. Palazzo Spada accoglie il ricorso di un escluso, annullando anche la sentenza di inammissibilità pronunciata dal Tar Campania

(Sezione quinta, decisione n.3055/05; depositata il 10 giugno)

La pretesa sembrava piuttosto esosa. Il regolamento comunale del Comune di Scafati, in provincia di Salerno, imponeva infatti un visus non corretto di almeno dieci decimi per l'immissione nel ruolo dei vigili urbani. Tuttavia al concorso per 18 posti...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.