POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 04 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

delitti contro la pubblica amministrazione | 19 Gennaio 2021

Brevi note su (potenziali) sinergie ed interazioni tra Organismo di Vigilanza e Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

di Alessio Ubaldi, Maurizio Rubini e Marco Befera

La produzione di soft e hard law rivolta al contrasto della corruzione nasce da elementi contingenti e scandali registrati (quantomeno) negli ultimi tre decenni, tanto nel settore privato quanto in quello pubblico, nazionale ed internazionale.

A seguito di tali eventi si è avvertita la dimensione e la diffusione del fenomeno corruttivo (e della frode aziendale) e si è sviluppata una risposta globale i cui cardini principali sono rinvenibili in una serie di Convenzioni Internazionali tra cui quella di Merida o UNCAC (United Nations Convention Against Corruption, 9.12.2003) che rappresenta il più importante strumento anticorruzione legalmente vincolante a livello mondiale per i 183 Stati aderenti (di cui 178 Stati membri ONU, le Cook Islands, Città del Vaticano, Palestina e Unione Europea) e che definisce standard vincolanti e meccanismi di peer Review con cui si valuta l’attuazione degli impegni da parte dei singoli Stati aderenti (cicli di cinque anni nei quali vengono verificati due capitoli tematici della Convenzione).

 

Il contributo integrale è disponibile al link sottostante

 



Qui il contributo integrale