POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 26 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

onere della prova | 16 Gennaio 2019

Per le dichiarazioni accusatorie del minore bisogna tenere conto di tutte le circostanze idonee ad influire sulla loro valutazione

di Alfredo De Francesco - Avvocato

Con la decisione in oggetto la Suprema Corte ha ribadito che «la valutazione sull’attendibilità delle dichiarazioni accusatorie rese dalla vittima minore di età deve tenere conto non solo della loro intrinseca coerenza, ma anche di tutte le altre circostanze concretamente idonee ad influire su tale giudizio, ivi inclusa la verifica sull’incidenza di autosuggestioni e di suggestioni esercitate da persone adulte, tenendo conto anche dell’età dei minori dichiaranti e con la loro autonomia intellettuale della loro correlata capacità di relazionarsi in esterno comprendendo il corso degli avvenimenti ed il loro significato, estremo da valutarsi in ragione della natura di quanto narrato e della appartenenza all’ordinario vissuto del minore».  

(Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 1741/19; depositata il 15 gennaio)

Così la sentenza della Corte di Cassazione, Sezione Sesta Penale, n. 1741/19; depositata il giorno 15 gennaio.   Il principio, nella sua formulazione, appare corretto e pienamente condivisibile. Se non che si domanda: in che modo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.