POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 14 dicembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

stalking | 06 Dicembre 2018

Legittima la sorveglianza speciale per l’indagato di atti persecutori…

…mentre il patto terapeutico-ingiunzionale è subordinato al consenso del prevenuto

di Carmelo Minnella - Avvocato penalista

Non è irragionevole l’introduzione del delitto di atti persecutori nel novero di quelli a pericolosità sociale qualificata: in un Paese dove circa un quarto degli omicidi volontari riguarda casi di femminicidio – evento terminale spesso preceduto da attività persecutorie poste in essere dall’agente violento – e dove il 77% delle vittime del delitto di atti persecutori risultano essere di sesso femminile, non appare certamente irragionevole, sul piano di lettura costituzionale, l’avere introdotto da parte del legislatore un ulteriore strumento di tutela sociale per il contenimento di forme di pericolosità diffusa da accertare secondo standard probatori dotati almeno di gravità indiziaria.  

(Tribunale di Milano, decreto del 9 ottobre 2018)

Così il Tribunale di Milano, con decreto del 9 ottobre 2018. In una delle prime applicazioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale in materia di stalking, il Consigliere estensore, il dott. Fabio Roia (uno dei massimi esponenti...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.