Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 20 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PENALE e PROCESSO

sostanze stupefacenti | 14 Novembre 2017

La quantità di droga detenuta ai fini di spaccio influisce sulla lieve entità del reato?

La Suprema Corte si esprime in tema di detenzione di sostanze stupefacenti. In particolare la ricorrente richiede in Cassazione la riqualificazione del reato ritenendo che il suo comportamento sia riconducibile alla fattispecie di lieve entità.        

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 51577/17; depositata il 13 novembre)

Sul tema la Cassazione con sentenza n. 51577/17, depositata il 13 novembre. Il caso. La Corte d’Appello di Venezia aveva confermato la decisione di condanna dell’imputata per il reato di produzione, traffico e detenzione di sostanze...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.