Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PENALE e PROCESSO

PPT-giurisprudenza | 09 Novembre 2017

Il processo penale telematico… a metà

Alle parti private del processo penale non è consentito ricorre alle modalità di trasmissione telematica degli atti, né al deposito telematico presso gli uffici dell’Autorità giudiziaria, «restando l’utilizzo della posta elettronica certificata riservato alla sola cancelleria per le comunicazioni richieste dal PM ex art. 151 c.p.p. e per le notificazioni e gli avvisi ai difensori disposte dall’Autorità giudiziaria».

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 50932/17; depositata l’8 novembre)

È il principio affermato dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 50932/17, depositata l’8 novembre. Il fatto. Il Tribunale di Macerata dichiarava l’inammissibilità dell’opposizione a decreto penale di condanna...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.