Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 settembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PENALE e PROCESSO

misure cautelari | 13 Settembre 2017

Imputato per violenza sessuale: nessuna speranza di accedere ai domiciliari

In tema di violenza sessuale ed in assenza dell’attenuante della minore gravità, vige una doppia presunzione cautelare e cioè la presunzione iuris tantum di sussistenza delle esigenze cautelari e quella di adeguatezza delle misura custodiale carceraria.

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 41566/17; depositata il 12 settembre)

Così la Corte di Cassazione con la sentenza n. 41566/17 depositata il 12 settembre. La vicenda. Un imputato, al quale venivano contestati i reati di rapina e violenza sessuale, ricorre in Cassazione avverso l’ordinanza con cui il Tribunale...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.