POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 13 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

lesioni personali | 09 Marzo 2016

Entrata dura del difensore sull’attaccante in contropiede: tibia fratturata. Sanzione solo sportiva

di Attilio Ievolella

Azzerata definitivamente l’ipotesi di reato contestata al calciatore colpevole di avere colpito violentemente la gamba dell’avversario. Condotta violenta, frutto dell’agonismo e di un intervento fuori tempo, da censurare solo in ambito sportivo. Esclusa la responsabilità penale del difensore.  

(Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 9559/16; depositata l' 8 marzo)

Ultimissimi minuti del match. Risultato – importantissimo – ancora in bilico. Contropiede fulmineo della squadra ospite. L’attaccante galoppa palla al piede verso l’area avversaria, quando irrompe il difensore che, pur volendo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.