Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 03 dicembre 2016
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PENALE e PROCESSO

violenza privata | 22 Febbraio 2016

Multa firmata dal ‘vigilino’, l’automobilista lo prende a parolacce: nessun oltraggio

  Riflettori puntati sulla figura dell’ausiliare del traffico: non si può parlare di pubblico ufficiale. Ridimensionata, quindi, la condotta aggressiva del proprietario della vettura. E, di conseguenza, ridotta la pena.  

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 6880/16; depositata il 22 febbraio)

    Parcheggio irregolare e subito sanzionato. Contravvenzione firmata da un ausiliario del traffico. Rabbiosa la reazione del conducente, che si sfoga anche con una serie irripetibile di parolacce all’indirizzo del ‘vigilino’. Condotta...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.