Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
RESPONSABILITÀ CIVILE e ASSICURAZIONI

risarcimento danni | 27 Ottobre 2017

Sinistro stradale: la presunzione di colpa in ugual misura opera in via residuale

In tema di responsabilità civile per i sinistri occorsi nella circolazione stradale, la presunzione di colpa prevista in ugual misura a carico di ciascuno dei conducenti dell’art. 2054, comma 2, c.c., ha funzione meramente sussidiaria, giacché opera solo ove non sia possibile l’accertamento in concreto della misura delle rispettive responsabilità.  

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 25412/17; depositato il 26 ottobre)

Così ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n. 25412/17, depositata il 26 ottobre. Il caso. La Corte d’Appello confermava il rigetto della domanda di risarcimento danni per un sinistro stradale, avvenuto in Francia, proposta...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.