Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 25 agosto 2016
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
RESPONSABILITÀ CIVILE e ASSICURAZIONI

risarcimento danni | 19 Febbraio 2016

Scoppia il flacone, candeggina sul volto della casalinga: azienda produttrice non responsabile

  Respinte definitivamente le pretese della donna. Ricostruita la disavventura domestica, provocata dall’esplosione del contenitore. Non discutibili le lesioni riportate dalla casalinga, eppure non si può parlare in automatico di prodotto difettoso.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 3258/16; depositata il 19 febbraio)

    Disavventura domestica. Protagonista, involontaria, una casalinga, vittima della esplosione di un flacone contenente candeggina. Lesioni serie al volto della donna, che, però, non può rivalersi sulla azienda produttrice:...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.