POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 07 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
RESPONSABILITÀ CIVILE e ASSICURAZIONI

Infortuni a scuola | 07 Novembre 2012

Gli obblighi di sorveglianza e tutela dell’istituto scolastico si fermano alla porta

di Alessandro Villa - Avvocato cassazionista

  Gli obblighi di sorveglianza e di tutela dell'Istituto scattano solo allorché l'allievo si trovi all'interno della struttura, mentre tutto quanto accade prima, per esempio sui gradini di ingresso, può, ricorrendone le condizioni, trovare ristoro attraverso l'attivazione della responsabilità del custode ai sensi dell’art. 2051 codice civile.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile, sentenza n. 19160/12; depositata il 6 novembre)

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile, sentenza n. 19158/12; depositata il 6 novembre)

  La fattispecie. E’ ormai un fatto notorio che l’Italia è un paese vecchio: principio che vale anche per gli edifici dello Stato scuole comprese. Nel caso in esame una bambina di terza elementare è scivolata salendo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.