POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 12 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
SOCIETÀ e FALLIMENTO

diritto d’autore | 28 Maggio 2020

La multiforme protezione della proprietà intellettuale sul concept store: il caso Wycon c. Kiko

di Vincenzo Iaia - Dottorando di ricerca in Diritto e Impresa presso la LUISS “Guido Carli”

La sentenza oggetto di disamina (Cass. civ., sez. I, n. 8433/20) verte sulla vicenda giudiziale sorta tra le due note imprese di make-up, Wycon s.r.l. e Kiko S.p.A., con specifico riferimento alla possibilità di tutela del cd. concept store ai sensi dell’art. 2, n. 5 della l. 633/1941 (l.d.a.).  

In particolare, l’interrogativo portato all’attenzione della Suprema Corte è se Wycon possa reputarsi responsabile della violazione dei diritti di esclusiva che Kiko deterrebbe sullo “stile dei propri negozi” tutelabili come opera architettonica ex art. 2, n. 5, l.d.a..
L'approfondimento integrale è disponibile per gli abbonati di Diritto e Giustizia al seguente link.