Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 20 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
SOCIETÀ e FALLIMENTO

associazioni | 03 Novembre 2017

Opposizione al provvedimento di estinzione: l’incarico al legale non ricade nel divieto di nuove operazioni

di Gianluca Tarantino - Avvocato e dottore di ricerca in diritto dell'economia

La funzione del divieto di compiere nuove operazioni secondo la previsione di cui all’art. 29 c.c. si pone in coerenza con una definitiva destinazione dell’ente alla sua liquidazione, sì che nell’arco dello stesso non rientrano, secondo quanto comunemente si ritiene, le attività finalizzate alla mera gestione e conservazione del relativo patrimonio.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 26066/17; depositata il 2 novembre)

Di conseguenza, non ricade nell’ambito del divieto, l’attività che mette in discussione, sotto il profilo giuridico, la sussistenza dei presupposti che possano legittimare un’eventuale soppressione della persona giuridica....

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.