Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 17 dicembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
SOCIETÀ e FALLIMENTO

fallimento | 05 Luglio 2017

Quando riconoscere il privilegio al credito vantato dallo studio legale associato

La domanda di insinuazione al passivo fallimentare proposta da uno studio associato fa presumere l’esclusione della personalità del rapporto d’opera professionale da cui è derivato il credito e, dunque, l’insussistenza dei presupposti per il riconoscimento del privilegio ex art. 2751-bis, n. 2, c.c., salvo che…

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 16446/17; depositata il 4 luglio)

Lo ha ribadito la Suprema Corte con ordinanza n. 16446/17 depositata il 4 luglio. Il caso. Il Tribunale ammetteva al passivo del fallimento della società il credito vantato in sede di opposizione dallo studio legale associato escludendone,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.