Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 22 ottobre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
SOCIETÀ e FALLIMENTO

fallimento | 03 Agosto 2015

L’insinuazione dei crediti sorti dopo il fallimento è soggetta a termini?

di Ivan Libero Nocera - Avvocato in Torino - Studio Groder e assegnista di ricerca presso l'Università di Brescia​

  Nuovi crediti concorsuali possono sorgere durante tutto l'arco della procedura fallimentare e i termini di cui all’art. 101 l.fall. potrebbero già essere scaduti.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 16218/15; depositata il 31 luglio)

  Lo afferma la Corte di Cassazione nella sentenza n. 16218 del 31 luglio 2015. La vicenda. La fattispecie al centro della sentenza in oggetto concerne l’ammissibilità o meno di una domanda di ammissione al passivo a titolo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.