POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 28 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 19 Novembre 2020

Pilota deceduto in volo: esclusa la copertura INAIL perchè riferita ai soli rischi dell’attività di terra

di La Redazione

La Cassazione ha chiarito che mentre lo svolgimento da parte del lavoratore di una pluralità di attività può comportare l’obbligo assicurativo per più assicurazioni, l’intervento dell’assicurazione si ricollega poi ad uno specifico evento, cosicché, laddove questo riguardi attività di volo, opera il solo regime derogatorio, previsto nell’art. 935 cod. nav., che esclude la copertura dell’assicurazione INAIL per il personale navigante abitualmente od occasionalmente addetto al servizio di volo.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 26271/20; depositata il 18 novembre)

Così con ordinanza n. 26271/20, depositata il 18 novembre.   Le ricorrenti adiscono la Cassazione impugnando la sentenza con cui la Corte d’Appello, in riforma della decisione del Tribunale, aveva rigettato la domanda volta...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.