POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 26 novembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 23 Ottobre 2020

La Consulta sulle pensioni elevate: ok al raffreddamento ma non al contributo di solidarietà per più di 3 anni

di La Redazione

Nell’esaminare le questioni di legittimità costituzionale sollevate con riferimento alle misure di contenimento della spesa previdenziale disposte dalla legge di bilancio 2019 a carico delle pensioni di elevato importo, la Consulta ha ritenuto legittimo il raffreddamento della perequazione ma non anche il contributo di solidarietà oltre il triennio.

Nelle prossime settimane verrà depositata la sentenza con cui la Corte Costituzionale ha esaminato le questioni di legittimità sollevate dal Tribunale di Milano e dalle sezioni giurisdizionali della Corte dei Conti per il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio, la Sardegna e la Toscana, in relazione alle misure di contenimento della spesa previdenziale disposte dalla legge di bilancio 2019 a carico delle pensioni di elevato importo.

 

Raffreddamento della perequazione e contributo di solidarietà. In particolare, in attesa del deposito della sentenza, la Consulta rende noto che è stato ritenuto legittimo il c.d. “raffreddamento della perequazione”, ossia la limitazione della rivalutazione automatica per il triennio 2019-2021 delle pensioni superiori a determinati importi, in quanto ragionevole e proporzionato. Non solo, legittimo è stato ritenuto anche il “contributo di solidarietà” ma non per la durata quinquennale, in quanto eccessiva rispetto all’orizzonte triennale del bilancio di previsione dello Stato.