POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 20 agosto 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

infortunio sul lavoro | 19 Luglio 2019

Condanna al risarcimento in sede penale? Responsabilità anche civile se…

di Maura Corrado - praticante avvocato e giornalista pubblicista

Si ipotizzi che, in sede penale, venga pronunciata condanna al risarcimento a favore della parte civile e il giudice di appello o la Cassazione, nel dichiarare il reato estinto per amnistia o prescritto, decidano sull’impugnazione ai soli effetti delle disposizioni e dei capi della sentenza che concernono gli interessi civili. Una decisione del genere, se la condanna resta confermata, comporta quale suo presupposto l’affermazione della sussistenza del reato e della sua commissione da parte dell’imputato. Essa dà, quindi, luogo a giudicato civile, come tale vincolante in ogni altro giudizio tra le stesse parti in cui si verta sulle conseguenze derivanti dal fatto e la cui illiceità è, ormai, fuori discussione.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 19389/19; depositata il 18 luglio)

Lo sostiene la Corte di Cassazione nell’ordinanza 19389/19, depositata il 18 luglio.   La fattispecie. Il Comune di Motta San Giovanni e un suo dipendente venivano condannati al risarcimento del danno patito dagli eredi di un addetto...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.