POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 26 maggio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

previdenza | 15 Maggio 2018

La pensione di anzianità si calcola sulla base della sola contribuzione obbligatoria se questa porta ad un risultato più favorevole per l'assicurato

di David Satta Mazzone - Avvocato

La pensione di anzianità deve ragionevolmente calcolarsi secondo un meccanismo col quale, successivamente al perfezionamento del requisito minimo contributivo, il montante della prestazione consideri il livello retributivo degli ultimi anni di lavoro, solitamente più elevato, coerentemente ai requisiti contributivi minimi del tipo di pensione richiesta.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 11649/18; depositata il 14 maggio)

E’ quanto emerge dalla sentenza n. 11649/2018 della Corte di Cassazione, depositata il 14 maggio. Le pronunce della Corte Costituzionale governano la materia pensionistica. Il tema delle modalità di calcolo della pensione di vecchiaia...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.