Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 17 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

previdenza forense | 11 Gennaio 2018

Cassa Forense e l’avvocato che prova a pagare meno contributi

Il professionista si oppone alla cartella esattoriale per l’omesso versamento di contributi a Cassa Forense. Per i Giudici è chiaro il tentativo di occultare l’effettivo ammontare dei redditi per versare dei contributi minori di quelli dovuti. Inutile il tentativo dell’avvocato di invocare la prescrizione del debito.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 335/18; depositata il 10 gennaio)

Sul tema la Corte di Cassazione Sezione Lavoro con sentenza n. 335/18, depositata il 10 gennaio. Il caso. La Corte di Appello confermava la sentenza di primo grado rigettando l’opposizione avverso la cartella esattoriale per l’omesso...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.