POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 20 settembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

previdenza | 02 Novembre 2017

Assegno per il Nucleo Familiare e conguaglio arretrati: ecco il codice Uniemens

Il codice causale Uniemens relativo al conguaglio degli arretrati per l'Assegno Nucleo Familiare è stato rilasciato dall'INPS, con il messaggio n. 4283 del 31 ottobre 2017.

L’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) spetta ai nuclei familiari dei lavoratori dipendenti iscritti alle casse gestite dall’INPS.
L’importo dell’assegno è calcolato in relazione alla composizione del nucleo familiare ed ai redditi da lavoro dipendente dichiarati e viene corrisposto dal datore di lavoro al lavoratore dipendente che ha presentato all’azienda l’apposito modello di richiesta con cui è resa una dichiarazione di responsabilità, ai sensi del d.P.R. n. 445/2000.

Codice Uniemens. L'INPS, con il messaggio n. 4283 del 31 ottobre 2017, rende noto che i datori di lavoro interessati al conguaglio di importi di ANF arretrati, a partire dalle denunce con periodo di competenza novembre 2017, potranno richiedere per ogni singolo dipendente gli importi spettanti entro un tetto massimo di € 3.000, valorizzando nel flusso Uniemens il codice causale L036 avente il significato di “Recupero assegni nucleo familiare arretrati”.
L'Atto dell'Istituto precisa che la sopramenzionata causale è valida anche per le richieste di arretrati spettanti per importi ulteriori e non conguagliabili.

(Fonte: www.lavoropiu.info)



Qui il messaggio dell’INPS del 31 ottobre 2017, n. 4283