Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 24 agosto 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

impugnazioni | 18 Maggio 2017

Quando sorge l’onere di impugnazione nel rito del lavoro?

Nel rito del lavoro, ove il dispositivo non sia seguito dalla motivazione ma da un atto con cui si attesta il mancato deposito della motivazione per impedimento del giudicante, l’onere di impugnazione, con il conseguente avvio dei termini per impugnare, sorge solo in seguito alla comunicazione da parte della cancelleria del mancato deposito della motivazione. 

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 12372/17; depositata il 17 maggio)

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con sentenza n. 12372/17 depositata il 17 maggio. Il caso. L’INPS ricorre per cassazione avverso la avverso la sentenza della Corte d’appello che dichiarava inammissibile per tardività l’appello...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.