Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 28 aprile 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

pensioni | 20 Marzo 2017

Cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti: prime istruzioni dall’INPS

Diramate le prime istruzioni applicative, a seguito delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2017, in materia di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti da parte degli iscritti a due o più forme di assicurazione gestite dall’INPS. Così la circolare dell’Istituto n. 60/2017.

Fornite dall’INPS le prime istruzioni applicative, a seguito delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2017 alla L. n. 228/2012, in materia di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti da parte degli iscritti a due o più forme di assicurazione obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti, autonomi, alla gestione separata di cui all'art. 2, comma 26, L. n. 335/1995 ed alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, ai fini del conseguimento di un’unica pensione.
Così la circolare n. 60/2017, che illustra:
trattamenti pensionistici in cumulo
- pensione di vecchiaia
- pensione anticipata
- pensione indiretta ai superstiti
- trattamenti di inabilità
valutazione della contribuzione estera; titolarità di pensione estera
gestione delle domande di pensione in cumulo
rinuncia alla domanda di pensione in totalizzazione
recesso dalla ricongiunzione ex artt. 1 e 2, L. n. 29/1979
termini di pagamento delle indennità di fine servizio
Con successiva circolare verranno diramate le istruzioni applicative relative ai casi di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti anche presso le Casse professionali.

(Fonte: www.lavoropiu.info)

 



Qui la circolare INPS del 16 marzo 2017, n. 60