POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 20 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

procura alle liti | 01 Luglio 2016

La procura alle liti rilasciata da cittadino residente all’estero

di Ilaria Leverone

Ai sensi dell’art. 83 c.p.c. i requisiti di validità della procura alle liti consistono nella dichiarazione del pubblico ufficiale che il documento è stato firmato in sua presenza e nel preventivo accertamento dell'identità del sottoscrittore. Nel caso di procura alle liti rilasciata da un cittadino residente all’estero, la presunzione che il rilascio è avvenuto in Italia, alla presenza del difensore, non opera quando dalle circostanze emerse in giudizio e dal comportamento processuale delle parti, quali ad esempio l’assenza di ogni indicazione del luogo e della data di rilascio della procura, la pacifica e stabile residenza in un paese non facente parte della Comunità Europea, la mancata dimostrazione del suo rientro in Italia e la mancata comparizione in udienza per rispondere all’interrogatorio formale deferitogli, il Giudice tragga argomenti di prova circa il rilascio all’estero della procura stessa.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 13482/16; depositata il 30 giugno)

Lo ha ricordato la Corte di Cassazione con la sentenza n. 13482/16, depositata il 30 giugno. Il caso. La Corte d’appello di Roma, chiamata a pronunciarsi sull’impugnazione promossa da un cittadino residente in Argentina avverso la decisione...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.