Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 settembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

licenziamento collettivo | 03 Marzo 2015

La Corte di Cassazione fa il punto sulla mobilità

di Martina Tonetti - Avvocato

In materia di licenziamenti collettivi per riduzione del personale è insindacabile la sussistenza dei presupposti fattuali del licenziamento, salvo vengano eccepiti intenti elusivi; ciò che il giudice deve valutare ai fini della legittimità del licenziamento collettivo è la completa indicazione dei criteri di scelta dei lavoratori da licenziare e la loro corretta applicazione nel caso di specie.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 4177/15; depositata il 2 marzo)

  Questi sono i punti fermi attorno ai quali ruota la sentenza della Corte di Cassazione n. 4177/15, depositata il 2 marzo 2015, che ha il pregio di fare una panoramica sulle principali criticità dei licenziamenti collettivi, richiamando...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.